Riso Zafferano, la gastronomia che ti porta in Persia

di Federica Giuliani

La cucina persiana è un’arte che si tramanda in famiglia e si rifà alla tradizione. Ogni cuoca ha ricette proprie, che difficilmente vengono espresse in unità di misura: il fuoco va spento semplicemente quando il piatto è pronto.

La grande quantità di cibo che viene messa in tavola, inoltre, è simbolo di accoglienza e rispetto verso l’ospite; è quindi normale preparare sempre qualche porzione in più nel caso si aggiungessero commensali all’ultimo minuto. Allo stesso modo, l’ospite non deve mai finire completamente il cibo perché potrebbe far credere di non avere mangiato a sufficienza.

Il pasto, in Iran, viene servito su una tovaglia di cotone a volte decorata con poesie, ma spesso con eleganti arabeschi.

Questa premessa è per farvi entrare nell’atmosfera tipica persiana, che a Torino potete ritrovare da Riso Zafferano.

Nonostante sia un locale semplice, più una gastronomia che un ristorante, offre la cucina tradizionale di una delle culture più eleganti del Medio Oriente. Non farete certo caso ai bicchieri di plastica mentre mangerete la morbida kashche bademjan – una crema di melanzane insaporita con spezie e crema di latte di capra – o il gheyme, carne e lenticchie in un gustoso sugo di pomodoro, accompagnati da riso fragrante.

La gentile coppia di coniugi provenienti da Teheran vi racconterà che tutti gli ingredienti tipici, come i pistacchi, lo zafferano e le bacche di berberis, provengono direttamente dall’Iran per garantire la genuinità di sapori, mentre la carne è di razza piemontese certificata halal.

Viste le abbondanti porzioni, come da tradizione, consiglio di ordinare due o tre piatti da condividere, in modo da poter assaggiare più di una preparazione. Non aspettatevi una cucina troppo saporita: le spezie ci sono, ma sempre dosate con equilibrio.

Riso Zafferano offre anche il servizio take away e la possibilità di provare, ma solo con ordinazione preventiva, i piatti tipici delle festività come il tahchin: riso allo zafferano stratificato con petti di pollo, yogurt, e tuorlo d’uovo.

Lo zafferano iraniano

Lo zafferano è uno degli alimenti più costosi al mondo e cresce in pochissime zone del pianeta. Tra queste c‘è la parte nordorientale dell’Iran, che rappresenta oltre il 90% della produzione mondiale. I fiori di zafferano vengono raccolti all’alba, venduti al mercato e, dopo la separazione di steli e stigmi, vengono fatti seccare e poi impacchettati per la vendita. Già in questa fase mezzo chilo supera il valore di 2 mila dollari, quando arriva in Europa, poi, lo zafferano può superare anche i 30 mila dollari al chilo. Da poco, inoltre, è nata in Iran la prima Banca dello Zafferano che intende invogliare imprenditori e risparmiatori a investire acquistando la pregiata spezia. Si trova nella città di Torbat Heydariyeh, è di proprietà governativa e può contenere dieci tonnellate di zafferano in un ambiente che ne garantisce la corretta conservazione. Gli agricoltori che porteranno il proprio zafferano nella banca riceveranno dei bond, che indicano la quantità, la tipologia e il valore del deposito.

Costo medio: 18 euro

Un motivo per andare: per scoprire che con lo zafferano, quello più pregiato, si può fare di tutto.

VOTO 

Riso Zafferano | Via San Francesco da Paola, 7 Torino | t 333 8657796

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...